giovedì 11 gennaio 2007

Perche' scrivere un blog?

Ho deciso di tenere un blog. Ci sono vari motivi. Il primo è che sin da piccola mi è sempre piaciuto tenere un diario, mi è sempre piaciuto scrivere e, soprattutto, scrivere mi ha sempre aiutato a sfogarmi, a superare stati emotivamente difficili, a chiarirmi le idee, superare le ansie, ecc.

Da adulta ho perso l'abitutine a scrivere perchè, come tutti, sono sempre di corsa e poi perchè nella mia mentalità (probabilmente sbagliata) prima vengono tutti i doveri e poi le cose che mi fanno piacere.

Un altro motivo è che mi sento sempre di più sola. Non nel senso che non ho compagnia, anzi, sono circondata di persone. Non nel senso che non abbia chi mi vuol bene. So perfettamente su chi posso contare dal punto di vista affettivo. È più una solitudine metafisica (è la parola giusta? Boh, non lo so, ho fatto il tecnico...). Non mi riconosco nelle persone che incontro tutti i giorni sul lavoro, per strada, in palestra, ecc. "Brave persone" (oddio, non tutte) ma sento che non condividono la mia irrequietezza ed io non condivido il loro modo di pensare.

Infine ho deciso di tenere questo blog perchè voglio provare ad investire in questo modo quel surplus di energia che mi sento addosso e che non riesco a sfogare. È come se avessi costantemente una smania che non so bene cosa sia e che quindi non trova realizzazione.

Voglio scrivere le mie idee, le mie considerazioni, la mia rabbia, la mia frustrazione come se questo blog fosse un messaggio nella bottiglia lanciata nel mare della rete. Chissà se qualcuno la raccoglierà ...

21 commenti:

  1. vedi, quando leggo un nuovo blog vado sempre al primo post, è il posto più reale è il primo approccio, sei tu, e anche tu scrivi quello che io penso. noi blogger siamo in cerca... e con tanto da dare....l'irrequietezza di cui parli, il messaggio nella bottiglia....

    continuo il giro, Ciao

    RispondiElimina
  2. http://baluginando.blogspot.com/

    Perche', perche'. perche'. perche'....

    RispondiElimina
  3. Mi vengono i brividi quando leggo "non mi riconosco nelle persone che incontro tutti i giorni....sento che non condividono le mie irrequietezze ed io non condivido il loro modo di pensare": mamma mia , ma questa sono io!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Sono venuta subito a vedere il tuo post di apertura.
    C'è sintonia tra di noi, anche il sentirsi spesso come un alieno mi appartiene.
    La bottiglia gettata è stata raccolta.
    Morale:lanciare molte bottiglie e raccoglierne altrettante.

    ciaomarina

    RispondiElimina
  5. Questa pagina mi era sfuggita!
    Scrivere diari, secondo me, è molto diverso dallo scrivere nei blog. Il diario è praticamente uno sfogo personale, che si fa principalmente per se stessi. Mentre nei blog puoi scrivere qualunque cosa, che altre persone possono leggere e, per fortuna, commentare. In questo modo si "lavora" anche per gli altri e ci si apre ad un mondo completamente innovativo.
    Ciao da Lorenzo
    P.S. Sai che hai pubblicato questa pagina l'anniversario della morte di Fabrizio De André?

    RispondiElimina
  6. ma te sei moglie!

    RispondiElimina
  7. Anonimo, il tuo commento non l'ho capito. Spiegati meglio.

    RispondiElimina
  8. no.. mi devoessere sbagliato.ciao.

    RispondiElimina
  9. A proposito di creme, ne ho comprata una che contiene C12-15 Alkyl Benzoate al 2°posto dell'INCI...Mi posso fidare ?!

    Letizia

    RispondiElimina
  10. Sto raccogliendo in giro vari "PERCHè SCRIVO UN BLOG"!Per cercare di far comprendere cosa sia un blog a chi ancora non ne ha idea. Mi è piaciuta questa tua pagina, la posso ripotare insieme alle altre? e...se sì, devo riportare il link al tuo blog , il link diretto a questa pagina o non li riporto affatto?

    RispondiElimina
  11. Si', rainbow, mi fa piacere se riporti questo post e se citi il link al mio blog. Grazie! Poi facci sapere i risultati.

    RispondiElimina
  12. io sn l'anonnimo che qualche minuto fa si è chiesto a che serve un blog....(mi riconosci dai miei soliti puntini sospensivi che sostituisco alle virgole) cmq penso che il bello di scrivere di se e delle proprie impressioni sulla vita che ci circonda è quello di non farlo leggere al mondo intero(è una sorta di narcisismo o esibizionismo o trovare qualcuno)prima le ragazze avevano il diario segreto....ora c'è il blog. e poi dai la solitudine metafisica....ma che dici, forse intendi paura della morte di non riuscire a vivere la vita come vorresti?....forse il tempo che ti porta via questo blog ti impedisce di fare cose di cui avresti veramente bisogno.
    ciao.(giu)
    se mi vuoi rispondere slash_84t@yahoo.it
    (visto che non penso di passare piu' da queste parti)

    RispondiElimina
  13. Caro/a (giu), nonchè anonimo dai puntini al posto delle virgole, nonchè slash_84,
    non c'ho capito nulla nel tuo commento. D'altra parte, visto che non ritieni utile ripassare di qui per spiegarmelo meglio, ti confesso che anch'io ritengo poco utile scriverti un mail.
    Se ti andrà di continuare qui la discussione sarò ben lieta di farlo.
    Ciao,

    RispondiElimina
  14. Ciao, nel mio blog si sta lavorando a un progetto denominato "Copione teatrale Open Source" è un lavoro per chi ama la creatività e mi piacerebbe se partecipassi anche tu, passa a dare un'occhiata e fammi sapere.

    questo è il link del blog:

    http://teatroopensource.blogspot.com/

    Ciao e a presto spero ;)

    p.s.

    Se non puoi partecipare possiamo fare semplicemente uno scambio link se ti va

    RispondiElimina
  15. Per quanto mi riguarda io scrivo un blog per parlare senza essere interrota!

    RispondiElimina
  16. ho aperto il mio blog un po' per caso un po' per necessità,
    quella necessità che riconosco anche nel tuo bel post, in primis di solitudine, quella che non ti fa sentire in comunione con gli altri, quel sentire diverso che spesso non ritrovi in chi ti stà vicino, allora mi sono detta perchè non dire le mie cose in uno spazio tutto mio??
    mi piace vedere che anche altre persone la pensano così,
    attraverso alcuni commenti sul mio blog, in poco più di una settimana ho fatto luce su aspetti di me, su situazioni oscure,
    per farla breve mi sembra una bella esperienza..

    RispondiElimina
  17. Ciao Artemisia,

    mi sono detto: e se poi pensa che ho copiato?
    Subito dopo mi sono risposto: o forse è stata lei ad aver copiato me!

    ...ma ragiona no?...come fa ad avermi copiato se il il suo blog è più vecchio del mio?

    ...ah già!

    Fatto sta che abbiamo praticamente lo stesso titolo e mentre mi ricercavo su google non ho trovato me...ma te!

    Insomma mi rendo conto di arrivare sempre dopo ma la cosa non mi disturba affatto

    Ti leggo con interesse e mi chiedo (per l'ultima volta...):
    ma perchè nella vita è difficile incontrare gente interessante con cui prendere un caffè e fare quattro chiacchiere?

    Buona continuazione
    Barol

    RispondiElimina
  18. Ciao Barol,
    nessun problema per me. E' difficile essere originali.
    Buona continuazione anche a te.

    RispondiElimina
  19. Questa solitudine l'ho provata anche io ed è forse per questo che anche io ho aperto il blog...

    RispondiElimina
  20. sono capitata qui per caso e mi piacciono già qualche tue brani. mi sento in un certo senso anima gemella...
    grazie per condividere le tue idee
    isa

    RispondiElimina