martedì 24 febbraio 2015

Partigiani a scuola

Mattinata presso una scuola media con un partigiano ed un altro compagno dell'ANPI a spiegare ai ragazzi che cosa è stato il fascismo, l'importanza della Costituzione e così via. Il mio compito era solamente quello di occuparmi delle riprese. 
Mentre i miei compagni parlavano guardavo questi tredicenni: diversi stranieri, soprattutto cinesi, che probabilmente non stavano capendo quasi nulla, alcuni chiacchieravano tra loro, altri probabilmente immersi nei loro pensieri e nella loro lotta interiore tra l'infanzia che si allontana e la maturità che stenta ad arrivare. Le femmine già con l'aspetto di donna e i maschi che invece sembrano ancora bambini. Alcuni prendevano appunti (che nell'intervallo ho sbirciato). Tuttavia alcuni sembravano davvero attenti e coinvolti, soprattutto durante l'infervorato discorso del partigiano, che è davvero bravo in queste occasioni. Uno ci ha chiesto di farsi un immancabile selfie con noi.
Servirà? Germoglierà qualcuno dei semini gettati stamani? Non lo so, però l'intelligenza e la curiosità che brillava in fondo allo sguardo di alcuni fa ben sperare e comunque ripaga di ogni energia investita in queste cose.


1 commento:

  1. Grande Arte!
    Bello quello che stai facendo.
    s.

    RispondiElimina