giovedì 25 febbraio 2016

Quella tessera la può buttare


Questa tessera fu una delle trovate del nostro nostro ex sindaco, attuale presidente del consiglio.
Fu lanciata per invogliare i cittadini fiorentini a visitare i luoghi pubblici della città. Il sindaco apriva Palazzo Vecchio ai fiorentini che, gratuitamente, potevano fare questa tessera che avrebbe dovuto dar loro accesso ad altre iniziative ed eventi promossi dal Comune.
La settimana scorsa ho tentato di vedere gli arazzi del Pontormo e del Bronzino in Palazzo Vecchio ma non sono riuscita ad entrare. 
Un po' per provocazione ho esibito questa tessera chiedendo se mi dava diritto a qualcosa, se non ad entrare alla mostra, almeno ad un qualche sconto nei musei comunali.
"No, signora" mi risponde l'addetta, "la può buttar via quella tessera."
Piccolo esempio del modo di fare del personaggio, mago del marketing, degli spot e dell'immagine.
"Ma che te ne importa?" mi dicono in casa, "Tanto era gratuita!"
Per me sì, certo, ma per le casse del Comune (e quindi di noi tutti) l'operazione non è stata certo gratis.

NB Il sito unbacioneafirenze.net punta ad un sito turistico per visitare Firenze.

3 commenti:

  1. Con questo vuoi dire che la campagna elettorale di Renzi e' stata finanziata coi soldi dei cittadini fiorentini?
    La pagherete cara, marrani!
    ;-)

    RispondiElimina