lunedì 20 agosto 2007

11 agosto 2007

Sdraiandosi su un campo una sera d'estate, con il canto ossessivo dei grilli nelle orecchie ed uno splendido cielo stellato davanti agli occhi, viene da vagare con il pensiero lontano dalle piccole preoccupazioni quotidiane. Viene da chiedersi: chi sono io, piccolo granello di polvere in questo splendido universo fatto di pianeti, stelle, galassie, supernovae, anni luce? Povera formichina che si dà tanto da fare per migliorare la propria esistenza, per schivare i pericoli, per costruire la sua piccola tana di affetti tanto che basta un piede distratto o un soffio di vento più forte per distruggerla! Con quanta presunzione io penso di essere il centro di quest'universo che mi sta davanti! E con che presunzione hanno pensato la stessa cosa i miliardi di donne e di uomini che sono vissuti prima di me!
Che vertigine immaginarli tutti! Che vertigine pensare alle distanze tra queste costellazioni!
Una grossa bellissima stella cadente sfreccia attraverso il cielo: presto, devo pensare un desiderio per la mia piccola, fugace, irripetibile esistenza!

6 commenti:

  1. ben tornata, stella cadente!!!!
    ciao erica

    RispondiElimina
  2. Ben tornata carissima, grazie per i tuoi commenti puntuali sul mio blog, ad uno dei quali, l'ultimo, ho risposto.
    Un bacio e...sono contenta che sei di nuovo fra noi :)

    RispondiElimina
  3. ciao Artemisia, ti ho incontrata sul blog di Anna e sono venuta a curiosare. Mi trovo subito d'accordo sul fatto che il blog è fantastico perché ci fa incontrare nuovi amici.

    piano piano mi spiluccherò tutto il resto del tuo
    buona vacanza

    ciaomarina

    RispondiElimina
  4. donnanonmoderna21 agosto 2007 17:53

    Carissima sei tornata! Da me le formichine sono di casa quest'anno, anzi forse gli faccio pagare anche l'affitto!...Anche a me capita spesso di sentirmi un granello dell'universo...la vita è difficile ma sempre meravigliosa!...vieni con noi su NOANTRIBLOGGER...troverai l'indirizzo da me...vorremmo riuscire a fare "qualcosa" di vero per chi soffre...un abbraccio di cuore....
    PS. l'indirizzo del blog del ragazzo è
    http://glade.splinder.com/
    è tornato adesso da una vacanza studio in Inghilterra...
    qui da voi posso commentare, alla Stampa no, chissà perchè...

    RispondiElimina
  5. Ciao Magica Artemisia... Qui nella fosca e inquinata padania si sono fregati anche le stelle... però io ho fregato loro.. sono andato in una valle del centro sardegna.. lontano da case inquinamento e lampioni..a guardare un cielo così bello... ci si sente davvero piccoli..

    ;) ti leggo sempre, anche se lascio poche tracce del mio passaggio.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. mi fa piacere che tu sia riuscita a ritagliarti questo spazio, che nutre l'anima. Ci fa capire che non siamo solamente quello che pensiamo razionalmente di essere.
    va ripetuto quando possibile.
    ciao

    RispondiElimina